In gita a Milano

Le grandi città mi hanno sempre affascinato: milioni di persone che si fanno i cavolacci propri (praticamente il mio sogno!). Una moltitudine di facce, una miriade di colori, che si mescolano uniformemente. Nella metro poi si può trovare di tutto: dal pank con la cresta alta 50 cm, ai personaggi che usano le mani ed i piedi come se fossero delle percussioni per comporre “nuove” melodie…
Un sabato diverso…

E allora!!!!

museruola.jpg

Il cartello in questione, lo trovate affisso alla cassa della funicolare di Bergamo. Si perché se dovete salire nella città alta col vostro amico a quattro zampe siete costretti ad averlo piccolo (il cane) e in più dovete fargli indossare la museruola! Ma vi immaginate la Viky con la museruola? Io credo che manco esista per lei… Comunque, al momento di salire siamo riusciti a sgattaiolare tenendo la povera Viky un po’ nascosta tra di noi, ma quando è stato il momento della discesa, mi è stato chiesto, con aria candida: ” Ce l’ha la museruola?”. Risposta: “Si… si… dopo gliela metto!” “ah, ok!”

Ma allora!!!!! cosa mi tocca fare! io che le bugie le odio così tanto!!!!